Browse By

Vasco Rossi vs Nonciclopedia: Vasco risponde!

Nonciclopedia

Vi riportiamo di seguito il comunicato dell’avvocato di Vasco Rossi e a seguire la risposta di Nonciclopedia!

La storia continua e la lite non sembra finire. Certamente, a parere nostro, Vasco Rossi ha agito senza conoscere a fondo Nonciclopedia. O almeno questo è quello che speriamo, per non credere che un artista del suo calibro possa voler censurare la libera satira

Prendendo atto del contenuto diffamatorio delle ultime dichiarazioni rese

sul sito di Nonciclopedia, si deve precisare quanto segue.

L’Artista ha sempre richiesto alla Community non l’intera rimozione del

sito, bensì esclusivamente la rimozione della pagina a lui dedicata, e non

per via del contenuto satirico (del tutto assente) ma per la presenza di

contenuti offensivi, diffamatori e non veritieri.

Tuttora si grida allo scandalo per il fatto che l’Artista avrebbe provocato

la chiusura di Nonciclopedia ma Vasco non ne ha responsabilità essendosi

limitato a chiedere la cancellazione della sola pagina a lui dedicata.

La decisione di depositare querela per diffamazione nei confronti sia degli

autori dei commenti presenti nella pagina web

http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Vasco_Rossi, sia degli amministratori

del sito de quo (artt. 595 e ss. c.p.), è derivata dal fatto che non ha

avuto seguito la richiesta bonaria di rimuovere la pagina dedicata

all’Artista sul portale.

In seguito a tale denuncia ed all’iscrizione della notizia di reato

nell¹apposito registro, l’Autorità inquirente, evidentemente ritenendo

fondate le accuse mosse dall’Artista, ha effettuato le indagini preliminari

volte ad individuare i soggetti che hanno concorso nel reato in questione.

Allo stato attuale, ed in attesa che l’Autorità Giudiziaria si pronunci nel

merito, non si comprende per quale ragione si voglia incolpare l’Artista per

fatti (ovvero la chiusura di Nonciclopedia) a lui non imputabili.

Allo stesso tempo, è bene sottolineare come l¹atteggiamento offensivo e

diffamatorio dello staff di Nonciclopedia prosegua tuttora, poiché da un

lato Vasco è ingiustamente accusato di aver oscurato il sito (cosa mai

chiesta), dall’altro lato il messaggio attualmente pubblicato dagli

amministratori sull’homepage, ed il cui contenuto è ben lontano dalla realtà

dei fatti come sopra messo in luce, ha scatenato una serie di insulti del

tutto ingiustificati.

Nessuno, e tantomeno Vasco, ha mai messo in dubbio il diritto di satira e la

libertà di pensiero e di espressione delle proprie opinioni, ma in presenza

di aggressioni gratuite e distruttive dell’immagine e della reputazione,

chiunque si attiverebbe per impedirne la continuazione.

Voi come reagireste a chi vi offende?

Offendere è forse diritto di libertà?

La libertà è un diritto ma ha un limite nella libertà e nel rispetto degli altri!

Ce n’era bisogno? Non lo sappiamo.

Nei commenti si legge la risposta di Nonciclopedia tramite uno dei suoi amministratori.

In queste ore la rete si sta mobilitando in massa (testate giornalistiche, blogger, singoli utenti di forum, ecc) per sostenerci e divulgare la notizia da noi riportata. Abbiamo letto molte cose interessanti, alcune spiacevoli da cui ci dissociamo (insultare le persone non è giustificabile), e altre totalmente assurde. Per questo per noi è necessario chiarire alcuni punti:

Allo stato attuale non c’è stato alcun processo. Nessun magistrato ha contattato gli amministratori (che di conseguenza non hanno motivo di sentirsi in “torto”).
Il sito chiude per protesta, non per costrizione.
La protesta si è resa necessaria nel momento in cui venendo incontro alle richieste (seppur opinabili, visto che questo È un sito di satira) dell’avvocato di Vasco Rossi di rimuovere la pagina dedicata al “rocker”, la denuncia a carico di “ignoti” non è affatto caduta.
Abbiamo offerto la nostra piena collaborazione già nel 2010. Per tutta (non)risposta alcuni amministratori sono stati convocati dalla polizia postale un anno dopo!!!
Nonciclopedia non ha motivo di preoccupazione da tutta questa vicenda. Siamo totalmente aperti al dialogo con Vasco, Tania Sachs (la sua portavoce) o l’avvocato che finora sembra aver deciso di non rivolgerci più la parola.
In ultimo, mi sento in dovere di ricordare a Vasco Rossi e ai grandi vip come lui che Nonciclopedia è una comunità eterogenea costituita per la maggior parte da adolescenti. Ragazzi che credono ancora nel mito dell’eroe buono, del vip in grado di comprenderli e guidarli sulla retta via senza bisogno di usare il bastone. Abbiamo GIÀ RIMOSSO LA PAGINA, non vediamo per quale motivo continuare con una azione legale totalmente superflua contro ragazzi di 15 anni.BUFFONI SIETE, BUFFONI!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>