Browse By

Tornano i Negramaro con “Casa 69″

copertina album casa 69

copertina album casa 69

Grande attesa per i fan dei Negramaro. Dopo il grande successo dell’album “La finestra”, la band salentina  torna all’opera nella loro “Casa 69”, ultima fatica imperdibile in uscita proprio in questi giorni, anticipata già dal singolo “Sing-hiozzo.
Ma parliamo dei brani: l’album presenta 16 tracce, ognuna delle quali trasmette la volontà  di raccontare l’uomo sotto tutti i punti di vista utilizzando sonorità e parole spesso molto forti. Viene analizzato il concetto di Io e delle incertezze che stiamo vivendo in questi anni . A questo proposito racconta il pianista, Andrea Mariano: “La casa di cui parliamo rappresenta la condizione in cui ci siamo sentiti, la nostra comune dove viviamo ogni giorno e dove ci scambiamo idee e emozioni. La nostra società si sta dimenticando l’importanza dello stare insieme. Ci troviamo in un mondo dove si può fare tutto stando comodamente seduti sul divano, da soli con il proprio iPhone in mano, ma questo secondo noi non va bene e non è naturale”.

Per la prima volta in Italia, l’album esce nel formato digitale iTunes Lp, dando la possibilità ai fan di godere di contenuti esclusivi tra i quali,  due brani in più, “Lacrime” e “Comunque vadano le cose (scusa Mimì)” scritta in memoria di Mia Martini. “La canzone per Mimì è venuta fuori in modo spontaneo” racconta Giuliano Sangiorgi “Mi trovavo in un periodo della mia vita in cui mi era molto difficile comunicare, quando le incomprensioni erano davvero troppe, per questo ho pensato a lei. Era una voce unica nella musica italiana, ma a causa di molte parole sbagliate si è trovata sola, fragile. Mi ha colpito la prigione in cui si è trovata e quindi ho voluto dedicarle una canzone “.

La canzone che apre l’album “Io non lascio traccia” parla dell’arte ed è un omaggio a Carmelo Bene la cui voce compare alla fine della canzone e “Basta così” vede duettare per la seconda volta Elisa con il “nostro” Giuliano.  E ancora… foto, video e testi.

Nella registrazione dei brani i Negramaro hanno scelto la  lontana città canadese, Toronto, ed un grande produttore, David Bottrill, già al lavoro con Muse e Placebo. “David ci ha fatto sentire molto a nostro agio, restava sveglio insieme a noi fino alle 3 di notte, senza che gli chiedessimo nulla. Forse proprio per questo è nato un disco di qualità, che siamo sicuri durerà nel tempo. E questa sarebbe la cosa più importante per noi”, rivela Giuliano.

2 thoughts on “Tornano i Negramaro con “Casa 69″”

  1. azzu says:

    concordo pienamente

  2. coach z. says:

    questo è un disco pazzesco. E’ il miglior disco italiano del decennio. In Italia una cosa del genere non si sentiva dai tempi dei primi Litfiba. I Negramaro hanno superato se stessi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>