Browse By

Max Pezzali live al Mediolanum Forum – Le opinioni di Musikami.it

Di seguito troverete le opinioni di Alessandra, collaboratrice di Musikami.it, che ieri è andata al Mediolanum Forum a vedere il concerto di Max Pezzali. Non dimenticate che potete (e dovete) commentare e dirci cosa ne pensate!!

Ecco, per voi, le sue opinioni!

Arriviamo per le 4 al Forum di Assago, ovviamente la coda è già parecchio lunga. Alla radio avevano dichiarato il “sold out”, a quanto pare non è finzione! Alle 6 e mezza puntuali apertura dei cancelli, l’inizio del concerto è previsto per le 9.

Dalla terza fila, voltarsi è uno spettacolo da brividi, il Mediolanum Forum è colmo di gente. In leggero ritardo, alle 9 e 20, si spengono le luci, al buio entra la band che comincia a suonare, è l’intro di “Terraferma”, sul megaschermo alle spalle del palco impera il suo nome: Max Pezzali.

Entra lui ed il pubblico è in delirio! Certo, non tutti conoscono questa canzone, ma è sempre un piacere ascoltare la sua voce dal vivo.

Finita la prima canzone ecco il discorso: ovviamente è contento di essere tornato sul palco dopo 3 anni, parla di quanto gli è mancato il pubblico e introduce la successiva canzone, “credi”, spiegando al pubblico di come si rivolga ai giovani, dicendo poi una frase che è rimasta impressa: “Voi non siete peggio di chi è venuto prima e non siete meglio di chi verrà dopo di voi”. Insieme a “credi” si susseguono due canzoni del nuovo album, l’atmosfera è calda ma non abbastanza, tutti aspettano le canzoni più datate, quelle di tutti, che tutti almeno una volta nella vita hanno cantato in compagnia. Finalmente, dopo “tu come il sole”, le note di “il mondo insieme a te”. Il pubblico grida più forte, il concerto è iniziato per davvero.

Dopo “rotta x casa di Dio” si riaccendono le luci, e Max torna a parlare: vuole che a cantare sia il pubblico, che lui accompagnerà solo in alcune parti. Ecco la prima base acustica, è “io ci sarò”: tutti ovviamente cantano. Le telecamere inquadrano il pubblico e chi è fortunato può vedersi sul megaschermo e fare un saluto. Si prosegue poi, con altre canzoni, conosciute da tutti. Fra i momenti più emozionanti ovviamente “Come mai”, dove tra luce di accendini e di cellulari sembrava di essere finiti al planetario e poi “la dura legge del gol”, quando alle spalle di Max sono state trasmesse le immagini della finale dei mondiali del 2006. Il coro alla fine della canzone è stato d’obbligo. Un altro momento in cui torna a cantare il pubblico e poi ancora lui, la cui voce non si è sporcata neanche di una stonatura.

Ad un certo punto si accendono le luci, nessuno si era accorto fossero già le undici. Pezzali saluta, ringrazia ed esce. Tutti invocano il suo nome, eccolo allora uscire di nuovo dal backstage. Il pubblico è in visibilio. Dopo “la regina del Celebrità” presenta quello che probabilmente sarà tra i suoi nuovi singoli: “quello che comunemente noi chiamiamo amore”.

La canzone di chiusura è l’intramontabile “sei un mito”. Ora è finita per davvero.

Spettacolo stupendo, soprattutto per chi ama cantare le sue canzoni a squarciagola.

Unica pecca: mancanza nella scaletta di canzoni che tutti si aspettavano di sentire dal vivo, quali almeno “Nella Notte”, “Grazie Mille” e “La lunga estate caldissima”, ma d’altronde bisognava lasciare spazio al nuovo album.

2 thoughts on “Max Pezzali live al Mediolanum Forum – Le opinioni di Musikami.it”

  1. Alessandra says:

    si non solo con un deca, non ho nominato "ti sento vivrere", "quello che capita", "nord sud ovest est","la regola dell'amico" ecc.. ecc… ma sarebbe stata un'inutile elencazione! :D E comunque è stato uno spettacolo per davvero…da rifare altre 100 volte!

  2. ROBY says:

    davvero uno spettacolo!!!! mancava anche TUTTO CIò CHE HO!!! però è stato meraviglioso…non hai nominato CON UN DECA tra le canzoni che ha cantato ma è solo un piccolo dettaglio…essere lì a cantare per lui le sue canzoni mentre ci fotografava con il suo cellulare non ha prezzo!! e tra poco le foto saranno sul suo sito..ancora una volta MITICO MAX!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>